Cerca

SOS apparato digerente!


Nell’epoca del telelavoro sono in tanti, tantissimi ad accusare problemi allo stomaco: digestione lenta, bruciori, riflusso gastrico e sensazione di pesantezza.


Per supportare al meglio il nostro apparato digerente possiamo intraprendere piccoli gesti quotidiani che aiuteranno a fare la differenza con il minimo sforzo!


L’azione più semplice è sicuramente quella di andare a fare una piccola passeggiata dopo i pasti…sembra banale ma quanti di noi amano semplicemente spalmarsi sul divano dopo aver mangiato? La postura eretta e il leggero movimento aiutano il naturale scorrimento lungo il tratto gastro intestinale. Inoltre la situazione con la quale siamo confrontati non aiuta e la sedentarietà dilaga: ore e ore alla scrivania, spesso accartocciati su noi stessi “schiacciano” e mettono a dura prova i nostri poveri organi interni. Provate a concedervi una sgranchita alle gambe, anche solo 10 minuti dopo i pasti e in pochi giorni noterete una differenza significativa!


Anche la natura come sempre ci viene incontro con delle soluzioni alla portata di tutti: il thè di finocchio è sicuramente un toccasana ma potete sbizzarrivi utilizzando i semi di finocchietto per cucinare. Oltre all’ottimo sapore renderà le vostre pietanze più digeribili. A seconda dei vostri gusti preferiti potete anche optare per la liquirizia o l’anice.

Se volete provare una ricetta diversa, di stagione e ben digeribile eccola qui!


Fettine di sedano rapa

Prendete un sedano rapa, lavatelo e sbucciatelo. Tagliatelo a fette spesse circa 1,5 cm

Fate rosolare in padella del burro (o olio) e aggiungete il sedando, scottate da entrambi i lati a fuoco vivo e poi abbassate la temperatura sfumando con vino bianco e brodo vegetale. Aggiungete una manciata di semi di finocchietto e una piccola spolverata di zucchero. Cuocete a fuoco basso su entrambi i lati, aggiungendo di tanto in tanto un goccio d’acqua e salsa soya per evitare che si secchino troppo. Le fettine saranno pronte quando pungendole con una punta di coltello non incontrerete resistenza.


Per velocizzare il processo potete anche cuocerle prima al vapore per una 10ina di minuti circa.


Come contorno scatenate la vostra fantasia: patate arrosto, ratatoille, insalata…e chi più ne ha più ne metta!


Buon appetito!

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti